David Maria Turoldo La vita, la testimonianza (1916-1992)

Schermata 2016-06-23 a 12.41.01

Mariangela Maraviglia Morcelliana Editore – Euro 30,00

Con papa Francesco si sarebbe sentito di casa nella chiesa. Nel periodo storico in cui ha vissuto, padre David Maria Turoldo, ha incontrato più di un ostacolo e provato sulla sua pelle la critica, l’amarezza e l’abbandono.
Il cardinal Martini nell’omelia funebre lo tratteggiò così: “poeta, profeta, disturbatore delle coscienze, uomo di fede, uomo di Dio, amico di tutti gli uomini”. Il lavoro di Mariangela Maraviglia, ricercatrice in storia e scienze religiose, tenta di rendere giustizia ad approccio parziali o a etichette, utilizzate da chi ha scritto sul frate servita friulano.
Scrive Enzo Bianchi, che di padre Turoldo fu amico fraterno: “Grazie a questo approccio scientifico ma niente affatto neutro, il lettore potrà lasciarsi progressivamente prendere da una motivata passione per le vicende di padre Turoldo… Poter rivisitare in modo documentato e oggettivo circostanze, situazioni, legami vissuti in prima persona, poterne riscoprire le origini remote, ritrovare i rimandi, percorrere le tracce lasciate è occasione preziosa per riconsegnare alla storia una figura che troppo facilmente si sarebbe portati a collocare in uno spazio mitico e perciò stesso alieno dal tessuto quotidiano del vivere cristiano”. L’autrice ha raccolto testi e documenti nei luoghi dove padre Turoldo ha vissuto e operato: Udine, Milano, Firenze, Sotto il Monte… ha ascoltato e raccolte le testimonianze di chi lo ha conosciuto e frequentato. L’immagine che emerge è di un uomo di Dio, abbeverato alle Sacre Scritture, completamente calato nelle vicende umane. Il modo profondamente umano e cristiano con cui affrontò la malattia, mise il suggello di una vita coerente e votata al bene.