Il patto con il diavolo

Schermata 2016-05-26 a 10.51.53

Fulvio Scaglione Rizzoli Editore- Euro 15,00

Fulvio Scaglione, giornalista di Famiglia Cristiana e grande esperto di politica estera, ha pubblicato per la Rizzoli, il libro “Il patto con il diavolo”, un’analisi attenta e documentata sulla tragedia che sta insanguinando il Medio Oriente. Per l’autore non siamo in presenza di un conflitto di civiltà ma piuttosto raccogliamo i frutti malefici di una somma di amnesie: oltre a non avere più familiarità con la Bibbia ci si dimentica ciò che l’Occidente ha fatto aldilà del Mediterraneo, intrecciando affari e politica. E non si ha più chiaro come si componga la vasta galassia del mondo mussulmano. Scrive Scaglione: “Nessuno dei più autorevoli esponenti delle Chiese cristiane del Medio Oriente riesce a spiegarsi come si possa pensare di ‘liberare’ e ‘democratizzare’ la regione rimanendo alleati con Arabia Saudita e Qatar che loro considerano i principali sostenitori dell’estremismo e del jihadismo. O forse no, se lo spiegano benissimo. I cristiani del Medio Oriente, infatti, sanno di essere spesso considerati una minoranza ininfluente quando si è in pace e una spiacevole ma sopportabile ‘perdita collaterale’ quando si è in guerra”.
Scaglione, nella sua analisi, evidenzia invece il ruolo strategico che hanno i cristiani, pur essendo una piccolissima minoranza. “In primo luogo – scrive – costituiscono un prezioso collante sociale. Sono di fatto l’unico tramite tra sciiti e sunniti, l’unica fragile diga che impedisca una deribva totalmente settaria delle società medio -orientali”.
E in secondo luogo “le comunità cristiane sono il miglior tramite tra noi e quel mondo complesso che chiamiamo mediooriente. Essendo biligui, cioè avendo una cultura araba e valori cristaino-europei. Possono aiutarci a comprendere i meccanismi più intimi di un’organizzazione sociale e di una cultura il cui senso spesso ci sfugge”.