Noi terroristi. Storie vere dal Nordafrica a Charlie Hebdo

Schermata 2016-01-19 a 12.07.10

Mario Giro Guerini Editore – Euro 14,50

Storie di terroristi della porta accanto nel tempo della minaccia islamista lanciata in Asia, in Europa e nell’ intero Occidente; di questo parla il libro “Noi terroristi.”(Guerini editore) di Mario Giro, sottosegretario agli Esteri nel governo Letta e ora con Renzi, ma anche partecipe della esperienza della Comunità di Sant’ Egidio, attiva nel campo della solidarietà, la pace e la lotta alla povertà. Il libro, presentato nei giorni scorsi a Forlì alla presenza dell’ autore alla Sala Multimediale San Luigi, va alle radici del terrorismo islamista, narrando le storie di giovani di origine araba cresciuti in Occidente, sradicati ed emarginati socialmente, che trovano nell’ Islam radicale una risposta identitaria che li conduce alla violenza terrorista. Sono storie degli anni 90, quando il jihadismo cominciava a svilupparsi, nella distrazione di politici, governanti e intellettuali occidentali. Sono storie di terrorismo islamista cresciuto totalmente in Europa che anticipano i drammatici sviluppi di questi tempi: dai forreign fighters in Siria e Iraq fino alle ultime stragi in Francia e California. Nel libro di Giro colpisce soprattutto il grande vuoto delle esistenze di questi giovani che si illudono di riempire le loro povere vite con un ideale violento e totalizzante; ma impressiona anche la loro sostanziale estraneità nei confronti della società occidentale nella quale pure sono nati e vissuti. La domanda di fondo che emerge leggendo il libro è se questo Occidente, questa Europa abbiano ancora valori capaci di affascinare; ma, forse, bisognerebbe piuttosto chiedersi se questa Europa, ricca e progredita, ma così dimentica delle sue vere radici, creda ancora in qualcosa.
Paolo Poponessi