Quando una capretta è meglio di internet – storie e persone negli anni della crisi

Schermata 2015-12-01 a 16.33.34

Fabio Gavelli Edit Sapim Editore – Euro 10,00

Un titolo originale che stimola la curiosità e ti fa pensare: regalare a una famiglia africana una capra significa darle una prospettiva di vita, mentre internet, se mancano i collegamenti elettrici – e in Africa non è facile averli – come può funzionare?
Il libro inizia con questa affermazione, spiegata in un breve articolo, il primo di una serie che il giornalista forlivese Fabio Gavelli ha scritto per “La Romagna Cooperativa”, il mensile di Legacoop, nel corso di 10 anni – sono circa 100 – ora raccolti in un unico volume.
Emergono tante storie, le storie della gente, fatte di fatica, di coraggio, di tenacia; si rilevano gli errori e le ingiustizie; si riflette su dove stia andando l’economia mondiale e su quali risposte si possano dare ai problemi che trascinano tanti popoli verso la povertà. L’analisi è lucida e la descrizione dei contesti non lascia spazio alla fantasia; eppure il criterio che è alla base di quasi tutti i racconti è il voler presentare situazioni con impatto positivo sul tessuto sociale, occasioni per riaffermare valori come solidarietà, etica, responsabilità sociale, circostanze dove il comportamento del singolo può anche condizionare, modificandole, le strategie dei colossi dell’economia mondiale. Spunti, casi di cronaca, informazioni, oltre che storie, sono riuniti in cinque capitoli dai titoli significativi che propongono temi come l’ambiente, le sfide (“Davide e Golia”), la finanza, la cooperazione, raccontati con l’intelligenza critica di chi si rende conto delle distorsioni evidenti ma crede con passione nelle potenzialità “positive” dell’uomo, nel suo essere sempre protagonista del tempo, capace con piccoli gesti di sostenere il percorso di un’economia “equa e solidale”. (p.m.)